Tutto quello che devi sapere sulla ristrutturazione della casa

Ristrutturazione casa


Ristrutturazione casa – https://ristrutturazionitorino.net/

Vogliamo aprire questo articolo con due parole che per noi sono fondamentali, sogno ed immaginazione. Voi direte cosa c’entrano? Per noi sono tutto. Perché se non avete il sogno di avere una casa nuova, diversa dal solito vi sconsigliamo vivamente di iniziare perché ristrutturare una casa non è una cosa da tutti i giorni e vi prenderà molto tempo. Se avete passato questa prima fase, secondo noi la più importante, siete pronti per iniziare.

Ciò che devi sapere prima di iniziare i lavori di ristrutturazione

Per prima cosa vogliamo introdurre le norme burocratiche che di solito sono sempre un ostacolo, ma per questa volta, per fortuna, non è proprio così. Se volete ristrutturare casa, ma senza fare cambiamenti drastici, ossia senza buttare giù muri, non dovrete chiedere nessun’autorizzazione in comune e nessun parare di un tecnico, potrete quindi fare tutto di testa vostra. Se invece la vostra intenzione è proprio quella di buttare giù muri diventa fondamentale il parere di un tecnico (ingegnere, architetto, geometra) e dovrete richiedere autorizzazione al comune. Perché questa grande differenza?

Il motivo è molto semplice. Con poche conoscenze in ambito edilizio c’è il rischio di buttare giù un muro portante o che a causa delle vibrazione dovute alla demolizione l’intera casa crolli. Oltre questo dovete fare famigliarità con il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n.37 del 22 gennaio del 2008. Non spaventatevi da questa lunga dicitura. Tale decreto dice semplicemente che se avete intenzione di modificare l’impianto idrico, elettrico o di riscaldamento, questi devono far riferimento alle norme Uni, Cei o di altri enti di normalizzazione appartenenti agli stati membri dell’Unione Europea.

Agevolazioni sulle ristrutturazioni edili

Ristrutturazione bagno


Ristrutturazione bagno – https://ristrutturazionebagnomilano.net/

Avete letto bene, agevolazioni! Se avete in programma di ristrutturare casa avete diritto, anzi avrete il dovere, di beneficiare delle agevolazioni statali. La legge di bilancio 2017, ha prolungato fino al 31 Dicembre 2017 la possibilità di poter usufruire della maggior detrazione Irpef (fino al 50%) su un limite massimo di spesa di 96.000 euro.

Dal 1 Gennaio 2018 le cose cambieranno leggermente. Il limite massimo di spesa sarà abbassato a 48.000 euro e la detrazione Irpef anch’essa sarà abbassata al 36%. Presentate così brevemente le norme burocratiche sapete ormai cosa comporta la decisione di ristrutturare una casa. Speriamo di non avervi spaventato, ma anzi invogliato a iniaziare questo progetto che siamo certi vi darà diverse soddisfazioni.

Ristrutturazioni edili, idee e costi

Ristrutturazioni Milano


Ristrutturazione casa – http://ristrutturazionecasaroma.net

Ristrutturare una casa è un lavoro che prima o poi deve essere fatto per poter rinnovare in maniera completa e profonda i diversi sistemi della casa, come quelli idraulici, elettrici, l’arredamento, il riscaldamento e la pavimentazione. Naturalmente a seconda dei lavori da fare è possibile che i costi aumentino o diminuiscano in maniera sensibile; Brevemente verranno date tutte le informazioni inerenti le ristrutturazioni edili, i costi e qualche idea per facilitare questa operazione.

Per quanto riguarda i costi da sostenere per i lavori di ristrutturazione edile è necessario fare un discorso a parte. Sui blog di ristrutturazioni come Ristrutturazioni Milano è possibile reperire alcuni strumenti che servono a dare un’idea più o meno reale della spesa che si andrà ad affrontare. Invece vi sono alcuni tipi di lavoro di cui si conosce più o meno la spesa media; per lo smaltimento delle macerie prodotte dalla demolizione di pareti e altre parti della casa si può dire che si debba sostenere un costo di circa 35 euro al metro quadro, idem per poter ricostruire con il cartongesso o con la tecnica delle mura in laterizio.

Il costo della pavimentazione invece si aggira su 10 euro al metro quadro, che va a salire in caso si utilizzino materiali pregiati. Per quanto riguarda gli impianti di varia tipologia come quelli idraulici, elettrici o del gas si può dire che abbiano un costo diverso tra loro. Molti consigliano vivamente di non risparmiare su questo tipo di lavoro per garantire un’alta qualità dell’impianto stesso. Per il sistema idraulico si arriva a spendere 200 euro per ogni punto d’acqua; in questa somma viene anche compresa la sostituzione dei tubi e il montaggio dei sanitari. Il sistema elettrico arriva a costare circa 60 euro per ogni punto luce.

La ristrutturazione è un momento che può essere sicuramente sfruttato per implementare alcune soluzioni che richiedano dei lavori edilizi che prevedano la demolizione. Una delle prime idee per la ristrutturazione è l’inserimento di impianti di riscaldamento a pavimento; mediante questo sistema moderno e molto diffuso nelle case all’avanguardia, è possibile sfruttare una serie di benefici, come ad esempio la totale assenza di radiatori per casa (e quindi un risparmio di spazio considerevole), un maggiore confort abitativo derivante dalla distribuzione uniforme del caldo e un risparmio energetico considerevole, specialmente se si utilizzano fonti di energia rinnovabili. Un’altra soluzione da implementare è sicuramente l’inserimento di pannelli fotovoltaici in modo da risparmiare sulla bolletta elettrica e poter sfruttare vari incentivi statali.